In sintesi:

Il valore percepito di un sito web è il vantaggio che gli utenti si aspettano di ricevere dal suo utilizzo. Un valore percepito non equilibrato causa tassi di abbandono elevati e interazioni e conversioni ridotte.


"Valore percepito" e conversioni di un sito web


Sappiamo tutti che giudicare al primo impatto è sbagliato. Mai giudicare un libro dalla copertina o una persona da come si veste e via dicendo. Eppure in internet lo facciamo continuamente. Giudichiamo un sito web da ciò che vediamo nella prima pagina che visitiamo. Emozioni negative scaturite da elementi di design squilibrati, contenuti non organizzati o messaggi errati, ci portano ad abbandonare il sito entro pochi secondi perchè percepito di basso valore e non in linea con le nostre aspettative.

Questo scenario è familiare ai quei siti web che registrano tassi di interazione e conversione decisamente ridotti. A proposito di conversioni: leggi anche 6 tecniche per aumentare le conversioni della tua landing page.

Cos'è il valore percepito?

Il valore percepito è un valore soggettivo che attribuiamo, in questo caso ad un sito web, in relazione di un obiettivo specifico. Esatto, parliamo di obiettivo in quanto ogni sito web dovrebbe mirare al soddisfacimento di obiettivi. Se stai cercando il calendario degli eventi di un locale nella tua città e, giunto sul suo sito web, ti trovi un'accozzaglia di video e immagini e nessun collegamento intuitivo alla sezione eventi, lo abbandonerai entro pochi secondi. In questo caso il tuo obiettivo era trovare e consultare gli eventi di questo locale che però, nel migliore dei casi, ha comportato un notevole sforzo. Uno scenario di questo tipo genera uno scarso valore percepito.

Utilità prevista: valore percepito rispetto al costo d'interazione percepito

Secondo gli esperti del settore, le persone si comportano sul web come animali allo stato selvatico: valutano il valore percepito della strada per raggiungere il cibo in relazione del costo percepito (sforzo) per ottenerlo. Sul web, ogni nuova pagina è una percorso e il cibo è l'informazione. Lo sforzo di ottenere le informazioni è il costo dell'interazione  Pertanto, le persone percepiscono l'utilità prevista di rimanere su un sito web valutando il valore che il sito è in grado di fornire rispetto allo sforzo necessario per interagire con il sito. Ricorda che il costo d'interazione è importante tanto quanto il costo effettivo di interazione. Pertanto, per convincere gli utenti a restare sempre più a lungo su un sito web, è importante strutturare accuratamente le interfacce di un sito web e comunicandone la facilità d'uso. Se, a colpo d'occhio, gli utenti non credono che il sito valga il loro tempo e i loro sforzi, allora hanno pochi motivi per rimanere.

Cosa influenza il valore percepito?

Il valore percepito è influenzato da fattori di usabilità di un sito web (facilità di utilizzo) ma anche da fattori legati al marketing, alla comunicazione e dalla percezione che si ha di una determinata azienda. Ad esempio, se devi acquistare un importante prodotto e questo è disponibile solo su un sito web, lo acquisterai a prescindere dall'usabilità e dal valore percepito. Il prodotto è importante e non ci sono alternative. Scarso valore percepito e maggiore sforzo di interazione sono giustificati. 

Nel mondo reale, spesso valutiamo il valore di un negozio in base alla sua vetrina: la disposizione di molti articoli potrebbe indicare prezzi più bassi e una qualità inferiore, mentre la disposizione di alcuni prodotti in una grande vetrina potrebbe trasmettere esclusività e un valore superiore. Questa valutazione è legata al pregiudizio della scarsità delle persone.

Sul web, le caratteristiche visive come la quantità di contenuti o elementi grafici sulla pagina, la qualità delle immagini e i colori utilizzati nel design tendono a dare il massimo impatto sulla percezione complessiva del sito. Proprio come con la vetrina di un negozio, una pagina web ingombra riduce il valore percepito dell'organizzazione. Il disordine e il contenuto disorganizzato suggeriscono una mancanza di attenzione ai dettagli o un'incapacità di distillare le informazioni in modo semplice e significativo che, a causa dell'effetto alone, le persone attribuiscono al carattere generale dell'azienda (o ai suoi prodotti e servizi).

La cosa più importante da ricordare è che la percezione iniziale del sito web deve effettivamente coincidere con il suo business: non tutti i siti web devono sforzarsi di creare una percezione di lusso e raffinatezza, poiché ciò che è prezioso per un utente può essere completamente in disaccordo con un altro.

Conclusione

Trascurare il valore percepito è la scelta migliore se vuoi aumentare il tasso di abbandono e ridurre le conversioni di un sito web. L'impressione iniziale che gli utenti avranno di un sito web gioca un ruolo importante nel valore percepito e questo determinerà la loro scelta nel proseguire la navigazione o no. Gli utenti che decidono di rimanere sul tuo sito web saranno influenzati proprio dalla prima impressione che hanno avuto. Puoi aumentare l'utilità prevista del tuo sito assicurandoti che trasmetta il messaggio giusto e che abbia una buona usabilità (cioè, richiede poco sforzo per interagire con esso).

 

Fontenngroup.com


Hai trovato interessante questo articolo?


  



Acconsenti all'utilizzo dei cookie per esprimere il tuo parere




Termini importanti in questo articolo


Tasso di conversione, Landing Page, Usabilità, Web design


Sei interessato ad un sito web che ottenga risultati?



Richiedi ora un preventivo







Contattaci,
rilassati,
e goditi i risultati

Weblux.it fa uso di cookies tecnici e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Leggi l'informativa o Acconsenti


Cosa desideri?

Clicca sui box che ti interessano e clicca su "invia" a fondo pagina. Sarai ricontattato entro 24 ore.


Realizzazione Siti Web
Promozione Online
Analisi SEO Gratuita
Velocità Sito Web
Consulenza
Nome o Azienda *

Telefono *

Email *

Sito web attuale o di riferimento

Budget disponibile
Dettagli richiesta (min. 100 carat.) *

Ho letto e accetto la normativa sui cookie e sulla privacy

Iscrivimi alla newsletter

Contatti